IL POTERE INGRASSANTE DELLE “INSALATONE”

by Dott.ssa Fantin Francesca on

Sempre più frequentemente scegliamo le “insalatone” (ormai onnipresenti in qualsiasi bar/ristorante) con l’idea di fare una scelta dietetica, che ci mantiene in forma o addirittura che ci permette di dimagrire.

Ma attenzione!!! Il ricorso alle insalatone non è utile alla dieta, anzi, spesso è il modo migliore per farci mangiare di più nell’arco di tutta la giornata.

La colpa – specifichiamolo bene – non è dell’insalata (o delle altre verdure in se), ma di tutto ciò che le accompagna: formaggio, prosciutto, tonno, olive, uova, salse, ecc.

Insalata e insalatona: tra questi due termini, infatti, passano più di 500 calorie. La prima, costituita da sola verdura e condita con un goccio d’olio, rappresenta la parte di un pasto; dentro la seconda invece si nascondono alimenti che renderono il piatto più gustoso ma necessariamente molto più calorico.

Ma non è tutto qua, perchè le conseguenze di questa scelta si riflettono in tutto il resto della giornata.

Dopo aver mangiato “solo” un insalatona, infatti, ci sentiamo la “coscienza più pulita” e negli altri pasti tendiamo a concederci qualcosa di più.

Inoltre spesso l’insalatona è accompagnata da pochi carboidrati complessi (pane, crackers, grissini, ecc.) con un conseguenze basso senso di sazietà a lungo termine (dopo due ore ci viene fame o voglia di mangiare qualcosa); questo, a sua volta, scatena la ricerca di zuccheri nella parte finale della giornata.

Il norstro corpo (soprattutto il cervello) ha bisogno di carboidrati, quindi se non glieli diamo, troverà il modo di farceli assumere lo stesso, magari in una forma velocemente assorbibile (limitare pane e pasta ci fa “buttare” inconsapevolmente su dolci o frutta)

Allora cosa bisogna fare? Degli ottimi pasti possono essere rappresentati da un primo piatto condito semplicemente, a cui segue un bel piatto di sola verdura; oppure un secondo piatto accompagnato da un insalata e una bella porzione di pane, magari integrale. L’insalatona non è vietata a priori, ma sicuramente il consiglio è di mettere dentro un solo alimento proteico e mai dimenticare o limitare i carboidrati di fianco.

Share

Written by: Dott.ssa Fantin Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *